Scuola

#LaScuolaContinua anche a Genova: il Tosca Hub

Una vera e propria web radio che, tutti i martedì, ha accompagnato la vita dei ragazzi dell’Istituto e di tutte le scuole medie genovesi

Conoscete la Val Polcevera?

La valle del ponente genovese è una delle aree più complesse del territorio del capoluogo ligure, tra un passato industriale e un presente segnato in maniera indelebile dalle tragiche vicende del Ponte Morandi. È in questo contesto che opera l’Istituto comprensivo Teglia con due scuole dell’Infanzia, tre primarie e due secondarie di primo grado. Scuole che, nonostante l’emergenza Covid-19, hanno continuato a portare avanti le proprie attività e a fornire ai ragazzi di quei territori esperienze didattiche capaci di stimolarli e di creare nuove opportunità.
 

Perché se all’interno dell’Istituto comprensivo Teglia la didattica a distanza è stata garantita a tutte le fasce d’età dopo soli dieci giorni dall’inizio del lockdown, questa è soprattutto la storia del Tosca Hub, il polo creativo-territoriale dell’Istituto Tosca Bercilli che prende il suo nome da una staffetta partigiana proveniente proprio dalla zona in cui oggi si trova questa scuola media.

 

Ne abbiamo parlato con Fabio Niccolini, responsabile del progetto.
“Grazie alla vittoria di bandi promossi da SIAE e Mibact quest’anno eravamo pronti per inaugurare e rendere vivo uno spazio molto all’avanguardia, recuperato da un’ala abbandonata della scuola: un hub con uno spazio di servizio sia per l’Istituto che per il territorio, rivolto ai ragazzi dai 12 ai 20 anni e aperto a laboratori creativi incentrati su tutti i linguaggi a partire da quello musicale. Poi è arrivato il virus”. Con le scuole chiuse e l’impossibilità di utilizzare spazi aggregativi e dal vivo la scelta che il gruppo di lavoro di Niccolini – composto da diversi professionisti e dall’associazione il Ce.Sto - era molto complicata: rinviare il progetto a data da destinarsi o inventarsi una soluzione del tutto nuovo per farlo vivere grazie al digitale?
 

Nasce così “Tosca x-stream: in diretta dalla tua cameretta”: una vera e propria web radio che, tutti i martedì, ha accompagnato la vita dei ragazzi dell’Istituto e di tutte le scuole medie genovesi dando la possibilità agli studenti di esprimersi e raccontarsi. Gli ingredienti del format sono semplici: una diretta Facebook rilanciata anche dalla pagina di informazione Goodmorning Genova per aumentarne la visibilità, un tema comune lanciato e “preparato” in maniera redazionale durante la settimana insieme ai ragazzi, un ospite diverso per ogni settimana e, soprattutto, tanta voglia di divertirsi. La partecipazione al programma è sempre su base volontaria e, in pochi giorni, Niccolini e i suoi si rendono conto di avere quasi difficoltà a gestire tutti quelli che vogliono far parte della diretta. Quello che era nato come un esperimento diventa, in poche settimane, un appuntamento fisso per molti giovani, finalmente protagonisti e soggetti attivi rispetto alla necessità di condividere le tematiche per loro più rilevanti. Durante le puntate di Tosca x-stream, infatti, si parla un po’ di tutto: dai consigli su come affrontare la quarantena al gaming, dalla musica rap al mondo delle illustrazioni con Enrico Macchiavello, dagli italiani di domani sparsi in tutto il mondo alla musica ai tempi del Covid-19.

 

Un’esperienza durata più di un mese quella di Tosca x-stream che, arrivata la Fase 2, non ha intenzione di fermarsi.

 

«Vorremmo portare avanti il progetto cercando di formare una serie di ragazzi “moderatori” facendo sì che questo continui in maniera naturale anche il prossimo anno e che il coinvolgimento di noi adulti diventi una semplice supervisione» ci spiega Niccolini raccontandoci il valore che questa esperienza ha generato tra i ragazzi e anche all’interno del tessuto sociale su cui opera l’Istituto.
 

Un esempio di resilienza che ci dà l’ulteriore riprova di come, nonostante tutto, #LaScuolaContinua.

condividi la storia

Altre storie

Storie dei teacher e tutor della Scuola di internet per tutti

I nostri maestri: 120 persone, un’unica grande squadra.

A scuola di futuro con 42 Roma Luiss

La nuova generazione dei talenti digitali

Mygrants: informazioni, educazione e valorizzazione delle persone migranti

La storia della web app che, facendo emergere il potenziale inespresso dei migranti, utilizza la rivoluzione del digitale per fornire nuove soluzioni a un fenomeno destinato a far parte per sempre delle nostre vite.

Dietro le quinte de #LaScuolaContinua

Il servizio Help Desk di TIM in prima linea per fornire un supporto attivo e concreto alla scuola digitale di WeSchool.

#NottePrimadegliEsami

#LaScuolaContinua grazie al digitale e all’impegno di docenti e professori di tutta Italia

#LaScuolaContinua anche a Genova: il Tosca Hub

Una vera e propria web radio che, tutti i martedì, ha accompagnato la vita dei ragazzi dell’Istituto e di tutte le scuole medie genovesi

La stessa barca

Intervista a Alex Moscetta rappresentante della Comunità di Sant’Egidio

I ragazzi di Casal del Marmo

Con il COVID19 la vita in carcere è stata interrotta. Sospesi gli incontri con i parenti, le attività formative come anche quelle lavorative: per questo nasce il progetto Timettoincontatto

#LaScuolaContinua e, grazie alla didattica online, combatte contro il mostro COVID19

Succede a Parma in una seconda media, dove la didattica distanza ha portato alla nascita di giornalino e di un modo nuovo di fare scuola.

#LaScuolaContinua – Codogno

E continua grazie ad Anna, professoressa di italiano che ha spostato le sue lezioni sulle aule di WeSchool, e alla sua 5A, che nonostante l’emergenza #Covid19 si prepara per la maturità 2020.

#LaScuolaContinua a Chiari

E lo fa grazie a un mix di tecnologie accessibili a tutti e “a prova di quarantena”. Ne parliamo con il professor Angelo Rampini.

#LaScuolaContinua a Milano. Anche in quinta elementare

"Una maestra un po' speciale e una sfida lanciata ai suoi bambini per riuscire a portare lampi di creatività anche dentro alla quarantena!"

#LaScuolaContinua a Latina, dall’asilo alle medie

E lo fa grazie a un prof di tecnologia un po’ speciale e all’impegno di tutti i suoi colleghi.

Portare Internet a tutti: storia dei “Digitalist”, gli evangelisti del digitale

Ettore, Valentina e Edoardo sono solo tre dei Digitalist di Italiacamp, in prima linea per portare la rivoluzione di Internet a tutti.

Gaspare, ragioniere a 80 anni

E cittadino digitale di Niscemi a 82. Grazie a Operazione Risorgimento Digitale Gaspare scopre la rivoluzione di Internet e le grandi opportunità fornite dal mondo digitale

Una frase per cominciare: «Benvenuti a Operazione Risorgimento Digitale»

Una testimonianza da Marsala per la prima volta della nostra Scuola di Internet diffusa, inclusiva e gratuita.

Al fianco dei territori per fornire oggi le soluzioni di domani utili a tutti: l’esempio di Capalbio (GR)

Insieme a Huawei nel supportare i piccoli centri del nostro Paese fornendo soluzioni tecnologiche e innovative utili a tutti. A disposizione anche strumenti tecnologici per ragazzi svantaggiati delle elementari e delle media.