Il “continuous learning” di NOKIA , come trasformare l'Italia in una Smart Nation

Un impegno a tutto campo da parte della multinazionale finlandese, capace di mettere insieme formazione e innovazione, migliorando la vita delle persone con la tecnologia.

“L'alfabetizzazione digitale è il primo necessario passo per trasformare il nostro Paese in una Smart Nation; a tal riguardo ricordiamo che l'Italia ha una non invidiabile posizione di coda nel Digital Economy and Society Index (DESI). Iniziative quali “Operazione Risorgimento Digitale” intercettano e sono una prima risposta proprio a questa necessità di alfabetizzazione.” Cit. Maurizio Maccari Head of CT TIM Group

Operazione Risorgimento Digitale per Nokia è una opportunità di alfabetizzazione digitale che coinvolge dai nonni ai nipoti tutta la popolazione, un’iniziativa senza precedenti che porta nelle case di ogni italiano la possibilità di avere accesso alla tecnologia per poter migliorare ed arricchire la propria vita: da qui nasce la nostra collaborazione, da qui abbiamo posto le basi per un’alleanza capace di determinare il futuro di molti.

Ma prima di tutto Nokia dentro al progetto ha portato un metodo formativo innovativo: il “continuous learning”, uno dei principi fondanti della multinazionale finlandese e che per certi versi definisce l'azienda. Nokia infatti è impegnata da sempre ad abilitare un processo di continuo apprendimento che aiuti dipendenti, clienti e partner a crescere professionalmente e a raggiungere elevati livelli di performance. Investire in apprendimento rappresenta perciò un imperativo per il business dell'azienda, una vera e propria presa di posizione sul mondo e sul lavoro di domani.

A questo proposito i dipendenti possono usufruire di presentazioni virtuali, su vari argomenti quali tecnologia, operatività e business realizzate direttamente dai leader di tutta l’azienda. I clienti, invece, possono accedere al Customer Learning Store, il portale di learning che contiene tutte le più recenti offerte di corsi, certificazioni, informazioni, supporto clienti ed altro.

Infine, nell’ambito dello stesso progetto, viene riservata ai dipendenti anche la possibilità di controllare il loro “indice di apprendimento” in ogni momento. Un tool online li aiuta a monitorare i loro impegni di formazione e a condividerne i risultati attraverso un sistema a punti assegnati ogni qualvolta si partecipi ad un’attività di formazione. Un anno dopo l’introduzione dell’“indice di apprendimento” le ore di formazione erogate ai dipendenti sono cresciute del 48%.

Certo è però che il core business di Nokia e quello che la contraddistingue nel mondo rimane l’ambito della connettività e delle attività ad essa correlate. La vision aziendale? Migliorare la vita delle persone con la tecnologia. Insieme a fornitori di servizi e partner l'azienda sta costruendo reti, software ed ecosistemi straordinari, per fornire la banda larga a tutti, ovunque. Ciò include le tecnologie come il 4G / 5G, l'accesso wireless fisso, la fibra o le soluzioni basate su rame di nuova generazione.

Essendo un leader mondiale in queste tecnologie, Nokia è orgogliosa di aiutare i fornitori di servizi, le pubbliche amministrazioni e i comuni a implementare reti digitali per ridurre il divario digitale. Infatti, grazie alle soluzioni a banda larga fissa e mobile proposte, Nokia da anni sviluppa una experience specifica nel miglioramento continuo della connettività e della copertura di rete anche in molti mercati e contesti emergenti.

Una scelta, quella di stare in prima linea dove è più necessario fornire un supporto attivo, che ha caratterizzato anche l’impegno di Nokia durante i mesi del lockdown.

Nel mese di marzo infatti, in piena emergenza sanitaria, l'azienda ha lanciato un Coronavirus Global Donation Fund, destinato a supportare enti di beneficenza, ospedali, cliniche sanitarie e altre organizzazioni non governative che stavano guidando la lotta contro il virus. Alcune altre azioni intraprese in questo ambito dalla multinazionale includono il design di una nuova fotocamera in grado di misurare la temperatura di 20 persone ogni 30 millisecondi - utilizzando software su misura e intelligenza artificiale - o la riassegnazione di esperti di intelligenza artificiale alla attività di ottimizzazione della supply chain, assicurando che tutti i clienti avessero ciò di cui avevano bisogno.

In Nokia Italia, poi, il lavoro svolto nella lotta contro la pandemia è stato straordinario; sono state portate avanti diverse azioni volte a migliorare la vita e l'esperienza dei dipendenti nel nuovo ambiente di lavoro e stabilire i processi necessari per garantire che gli impegni e i doveri dei clienti non avessero impatto.

Per le strutture sanitarie più colpite nel nostro Paese, attraverso diverse iniziative, l'azienda ha attivato una raccolta fondi tra i dipendenti grazie alla quale sono stati donati 70.000 euro all'Ospedale di Bergamo e all'Ospedale Spallanzani di Roma, la donazione di centinaia di maschere all’ospedale di Vimercate e la creazione di una task force interna per individuare progetti in cui Nokia potesse utilizzare la propria tecnologia per aiutare il Paese e le persone ad affrontare l'emergenza nell'ambito del programma Solidarietà Digitale.

Un impegno a tutto campo che, dalla risposta all’emergenza, torna alla formazione e alla necessità strutturale della formazione continua, un asset fondamentale per continuare a crescere e a migliorare la vita delle persone con la tecnologia.

Tim aderisce a

In collaborazione con

Con il patrocinio di

Federazione di settore

In collaborazione con