Roma,

Accenture e la responsabilità sociale per una trasformazione digitale

In questo nuovo episodio del nostro racconto delle aziende alleate ad Operazione Risorgimento Digitale entriamo nel mondo di Accenture che ha fatto della responsabilità sociale uno degli elementi cardine per un futuro digitale.

Al giorno d'oggi alle grandi aziende viene chiesto un cambio di marcia portando la trasformazione digitale al centro della propria agenda e della propria leadership sul mercato di riferimento, una prospettiva fondamentale per la crescita e il miglioramento della competitività. È così che per Accenture, multinazionale di consulenza strategica, è da sempre una priorità adottare un approccio di sistema, che valorizzi le eccellenze espresse dei nostri distretti e del made in Italy, migliorando la capacità di crescere e competere su mercati globali anche attraverso rinnovati modelli operativi abilitati da piattaforme digitali di filiera. Un modus operandi che, per certi aspetti, ha trovato giusto riscontro nella scelta di essere uno degli alleati del progetto Operazione Risorgimento Digitale.

Durante il mese di giugno, Accenture Italia infatti ha sviluppato per le nostre aule virtuali una Master Class pensata per le aziende e i privati che hanno la voglia di scoprire ‘Come creare un e-commerce di successo’.  Dalla sua ideazione alle strategie di miglioramento del traffico e delle conversioni, i quattro appuntamenti hanno offerto ai partecipanti l’opportunità di una visione globale e strategica su uno degli strumenti centrali per il futuro del commercio al dettaglio e della sua capacità di aprirsi a nuovi mercati grazie al corretto utilizzo dei mezzi digitali.

La responsabilità sociale è sempre stata un elemento cardine nel modo di operare di Accenture che, guidata dall’impegno che pone verso le persone, i clienti, le comunità e l’ambiente, utilizza la propria esperienza in ambito tecnologico per rispondere a complesse sfide sociali. Infatti, la rapida evoluzione della situazione di emergenza sanitaria COVID-19 ha spinto Accenture Italia e la sua Fondazione a sviluppare diverse iniziative in favore della collettività, tra cui:

  • La donazione di 90 laptop a 10 scuole della Regione Campania e di 150 computer portatili a 14 istituti scolastici di Milano, per sostenere la didattica a distanza durante l’emergenza sanitaria provocata dal Covid-19. Accenture si è occupata di rendere le macchine fruibili attraverso l’installazione di programmi open source e fornendo un tutorial per aiutare le famiglie a usarle al meglio, e da subito, durante le attività di didattica a distanza. Questo ha permesso agli studenti che non possedevano strumenti informatici propri di poter ugualmente seguire le lezioni on-line grazie ai computer messi a loro disposizione.
  • Il progetto “Job Lab Smart Education”: una risposta concreta alle tante richieste che sono arrivate dalle scuole che consiste nella realizzazione di video pillole per studenti e insegnanti su temi legati al mondo dell’innovazione (blockchain, IoT, intelligenza artificiale) grazie al coinvolgimento attivo di professionisti Accenture. Tutti i contenuti sono stati progettati e organizzati per aiutare le scuole a impostare le attività di educazione a distanza e sono studiati per essere usufruiti in maniera autonoma, libera e adattabile a diverse esigenze specifiche.

Se c'è però un progetto che può racchiudere tutto l'impegno e la responsabilità sociale di Accenture per accelerare la trasformazione digitale, quello è sicuramente “Ricominciamo – Le imprese ripartono dal digitale” realizzato in partnership con WeSchool. Il progetto è finalizzato ad offrire, attraverso webinar interattivi, formazione digitale alle piccole e medie imprese su temi digitali, oggi vera e propria necessità per le tante aziende costrette a reinventare il proprio modo di fare business. Online dal 15 maggio e ancora attiva, la piattaforma gratuita di formazione propone al pubblico 70 pillole e-learning sui temi dell’E-commerce, Digital Marketing, Social Media e Branding. Ad oggi sono più di 2.000 gli imprenditori iscritti per un totale di 712 ore di formazione erogate.

Tim aderisce a

In collaborazione con

Con il patrocinio di

Federazione di settore

In collaborazione con